/page/2

◎ Mostra " Libertà e i bambini del futuro " | Facebook

CON I SUOI BAMBINI LiIBERTA’ VUOLE ESPRIMERE UN RITORNO ALLA FANCIULLEZZA, REALE O IMMAGINARIA E I BAMBINI PARLANTI CHE SI ESPRIMONO ATTRAVERSO UN USO SURREALE DELLE DIDASCALIE CHE ACCOMPAGNANO LE OPERE, MOSTRANO L’IMPELLENTE DESIDERIO DI VOLER NASCERE E NASCERE ANCORA PER CORREGGERE GLI ERRORI DI UNA VITA, A DETTA LORO ‘GIÀ VISSUTA MILLE VOLTE’ O PER POTER SEMPLICEMENTE ESPERIRE NUOVE DIMENSIONI 

Cielo#123 on Flickr.Foto di libeccio

Cielo#123 on Flickr.

Foto di libeccio

Cielo#123 on Flickr.Nuovi soggetti, nuova vita.
125x90 acrilico e smalto su legno

Cielo#123 on Flickr.

Nuovi soggetti, nuova vita.
125x90 acrilico e smalto su legno

Ovattato 70 x 80 tecnica mista su tela

Ovattato 70 x 80 tecnica mista su tela

Gravitazione Universale 80x90 tecnica mista su tela

Gravitazione Universale 80x90 tecnica mista su tela

Trilogia del Bianco 60x70 tecnica mista su tela 

Trilogia del Bianco 60x70 tecnica mista su tela 

Trilogia del Bianco 60x70 tecnica mista su tela 

Trilogia del Bianco 60x70 tecnica mista su tela 

Trilogia del Bianco 60x70  tecnica mista su tela

Trilogia del Bianco 60x70  tecnica mista su tela

IO e TE 80x100 tecnica mista su tela

IO e TE 80x100 tecnica mista su tela

"massa e materia" 70x90 tecnica mista su tela

"massa e materia" 70x90 tecnica mista su tela

"Le acciughe pettegole2" 100x120 tecnica mista su tela.
Venduto

"Le acciughe pettegole2" 100x120 tecnica mista su tela.

Venduto

"Non buttiamoci giù" 80x70 acrilico su tela
Venduto.

"Non buttiamoci giù" 80x70 acrilico su tela

Venduto.

Baby Livorno #2 (50x70, Tecnica Mista su Carta Cotone)"Se avessi passato la mia infanzia a Livorno, questa città, con gli occhi naïf, l’avrei vista sicuramente così. A volte, anche adesso che sono adulta, Livorno la vedo così: una città bambina, un parco giochi grande e noioso".Queste le parole dette dall’artista dopo la realizzazione dell’opera.

Baby Livorno #2 (50x70, Tecnica Mista su Carta Cotone)

"Se avessi passato la mia infanzia a Livorno, questa città, con gli occhi naïf, l’avrei vista sicuramente così. A volte, anche adesso che sono adulta, Livorno la vedo così: una città bambina, un parco giochi grande e noioso".
Queste le parole dette dall’artista dopo la realizzazione dell’opera.

Palazzi Corsari (50x70, Tecnica Mista su Carta Cotone)"Questo è il primo palazzo della mia nuova collezione. I colori usati sono quelli che di solito uso per creare i miei pesci. Se riuscissi a creare pesci-palazzo o palazzi-pesce raggiungerei il mio fine ultimo, l’ibridazione massima. Questo quadro, in realtà ha già in sé un’ibridazione perché unisce un palazzo livornese e uno di Bastia, la città corsa".Queste le parole dette dall’artista dopo la realizzazione dell’opera.

Palazzi Corsari (50x70, Tecnica Mista su Carta Cotone)

"Questo è il primo palazzo della mia nuova collezione. I colori usati sono quelli che di solito uso per creare i miei pesci. Se riuscissi a creare pesci-palazzo o palazzi-pesce raggiungerei il mio fine ultimo, l’ibridazione massima. Questo quadro, in realtà ha già in sé un’ibridazione perché unisce un palazzo livornese e uno di Bastia, la città corsa".
Queste le parole dette dall’artista dopo la realizzazione dell’opera.

Sardine Schizzate (50x70, Tecnica Mista su Carta Cotone)"Le sardine sono pesci nervosi, sono… sono come piccole dita che suonano un pianoforte. Pensa se i banchi del mercato fossero pianoforti e le sardine suonassero un kilo di sinfonie al giorno, così, per farsi comprare… I pescivendoli del mercato di Livorno, per venderle, non dovrebbero più urlare. Ma credo invece che urlerebbero lo stesso”.Queste le parole dette dall’artista dopo la realizzazione dell’opera.

Sardine Schizzate (50x70, Tecnica Mista su Carta Cotone)

"Le sardine sono pesci nervosi, sono… sono come piccole dita che suonano un pianoforte.
Pensa se i banchi del mercato fossero pianoforti e le sardine suonassero un kilo di sinfonie al giorno, così, per farsi comprare… I pescivendoli del mercato di Livorno, per venderle, non dovrebbero più urlare. Ma credo invece che urlerebbero lo stesso”.
Queste le parole dette dall’artista dopo la realizzazione dell’opera.

◎ Mostra " Libertà e i bambini del futuro " | Facebook

CON I SUOI BAMBINI LiIBERTA’ VUOLE ESPRIMERE UN RITORNO ALLA FANCIULLEZZA, REALE O IMMAGINARIA E I BAMBINI PARLANTI CHE SI ESPRIMONO ATTRAVERSO UN USO SURREALE DELLE DIDASCALIE CHE ACCOMPAGNANO LE OPERE, MOSTRANO L’IMPELLENTE DESIDERIO DI VOLER NASCERE E NASCERE ANCORA PER CORREGGERE GLI ERRORI DI UNA VITA, A DETTA LORO ‘GIÀ VISSUTA MILLE VOLTE’ O PER POTER SEMPLICEMENTE ESPERIRE NUOVE DIMENSIONI 

Cielo#123 on Flickr.Foto di libeccio

Cielo#123 on Flickr.

Foto di libeccio

Cielo#123 on Flickr.Nuovi soggetti, nuova vita.
125x90 acrilico e smalto su legno

Cielo#123 on Flickr.

Nuovi soggetti, nuova vita.
125x90 acrilico e smalto su legno

Ovattato 70 x 80 tecnica mista su tela

Ovattato 70 x 80 tecnica mista su tela

Gravitazione Universale 80x90 tecnica mista su tela

Gravitazione Universale 80x90 tecnica mista su tela

Trilogia del Bianco 60x70 tecnica mista su tela 

Trilogia del Bianco 60x70 tecnica mista su tela 

Trilogia del Bianco 60x70 tecnica mista su tela 

Trilogia del Bianco 60x70 tecnica mista su tela 

Trilogia del Bianco 60x70  tecnica mista su tela

Trilogia del Bianco 60x70  tecnica mista su tela

IO e TE 80x100 tecnica mista su tela

IO e TE 80x100 tecnica mista su tela

"massa e materia" 70x90 tecnica mista su tela

"massa e materia" 70x90 tecnica mista su tela

"Le acciughe pettegole2" 100x120 tecnica mista su tela.
Venduto

"Le acciughe pettegole2" 100x120 tecnica mista su tela.

Venduto

"Non buttiamoci giù" 80x70 acrilico su tela
Venduto.

"Non buttiamoci giù" 80x70 acrilico su tela

Venduto.

Baby Livorno #2 (50x70, Tecnica Mista su Carta Cotone)"Se avessi passato la mia infanzia a Livorno, questa città, con gli occhi naïf, l’avrei vista sicuramente così. A volte, anche adesso che sono adulta, Livorno la vedo così: una città bambina, un parco giochi grande e noioso".Queste le parole dette dall’artista dopo la realizzazione dell’opera.

Baby Livorno #2 (50x70, Tecnica Mista su Carta Cotone)

"Se avessi passato la mia infanzia a Livorno, questa città, con gli occhi naïf, l’avrei vista sicuramente così. A volte, anche adesso che sono adulta, Livorno la vedo così: una città bambina, un parco giochi grande e noioso".
Queste le parole dette dall’artista dopo la realizzazione dell’opera.

Palazzi Corsari (50x70, Tecnica Mista su Carta Cotone)"Questo è il primo palazzo della mia nuova collezione. I colori usati sono quelli che di solito uso per creare i miei pesci. Se riuscissi a creare pesci-palazzo o palazzi-pesce raggiungerei il mio fine ultimo, l’ibridazione massima. Questo quadro, in realtà ha già in sé un’ibridazione perché unisce un palazzo livornese e uno di Bastia, la città corsa".Queste le parole dette dall’artista dopo la realizzazione dell’opera.

Palazzi Corsari (50x70, Tecnica Mista su Carta Cotone)

"Questo è il primo palazzo della mia nuova collezione. I colori usati sono quelli che di solito uso per creare i miei pesci. Se riuscissi a creare pesci-palazzo o palazzi-pesce raggiungerei il mio fine ultimo, l’ibridazione massima. Questo quadro, in realtà ha già in sé un’ibridazione perché unisce un palazzo livornese e uno di Bastia, la città corsa".
Queste le parole dette dall’artista dopo la realizzazione dell’opera.

Sardine Schizzate (50x70, Tecnica Mista su Carta Cotone)"Le sardine sono pesci nervosi, sono… sono come piccole dita che suonano un pianoforte. Pensa se i banchi del mercato fossero pianoforti e le sardine suonassero un kilo di sinfonie al giorno, così, per farsi comprare… I pescivendoli del mercato di Livorno, per venderle, non dovrebbero più urlare. Ma credo invece che urlerebbero lo stesso”.Queste le parole dette dall’artista dopo la realizzazione dell’opera.

Sardine Schizzate (50x70, Tecnica Mista su Carta Cotone)

"Le sardine sono pesci nervosi, sono… sono come piccole dita che suonano un pianoforte.
Pensa se i banchi del mercato fossero pianoforti e le sardine suonassero un kilo di sinfonie al giorno, così, per farsi comprare… I pescivendoli del mercato di Livorno, per venderle, non dovrebbero più urlare. Ma credo invece che urlerebbero lo stesso”.
Queste le parole dette dall’artista dopo la realizzazione dell’opera.

Su di me:

Pittrice